I Dintorni

Storia, Ambiente, Cucina

Da Montisi si possono agevolmente raggiungere città, borghi e abbazie di notevole interesse storico e artistico; a parte i "grandi" capoluoghi, come Firenze (a 110 Km.) e Siena (a 50 Km.), nella campagna a sud-est di Siena esistono parecchi centri "minori" che possono essere raggiunti e visitati in tempi brevi e con notevole godimento del corpo e dello spirito.

La Grancia di Montisi - Val d'Orcia

Val d'Orcia

Caratterizzata dal susseguirsi a perdita d'occhio di rilievi collinari, dove la natura è ancora grandiosamente incontaminata, la Val d'Orcia si estende lungo il percorso del fiume che le da il nome e dell'antica Cassia.

Nei secoli X e XI il notevole aumento di transito di pellegrini lungo la via Francigena determinò lo sviluppo di alcuni centri come S.Quirico, Castiglione e Radicofani. Nei secoli successivi furono costruiti in questa zona molti castelli, rocche e grance (come quella di Spedaletto, Castelluccio, Cuna, Serre di Rapolano e Montisi).

Da non perdere la visita a Pienza (12 Km. da Montisi), che domina il lato nord della Val d'Orcia. La cittadina - voluta dal Papa Pio II Piccolomini, che ne affidò la progettazione e costruzione a Bernardo Rossellino - è rimasta uno dei piu' riusciti esempi di ristrutturazione e progettazione urbanistica.

Interessante anche la visita a Bagno Vignoni (14 Km. da Pienza), antico e suggestivo centro termale, con le case d'aspetto spiccatamente medioevale che contornano la grande vasca di calda acqua solforosa, e la vicina Rocca d'Orcia, piccolo borgo medioevale che si raccoglie sotto gli imponenti resti della "Rocca a Tentennano".

Lungo la strada che unisce Montisi a Pienza, dopo 6 Km. si incontra la deviazione a destra che porta a S.Anna in Camprena, Monastero olivetano fondato nel 1324 da Bernardo Tolomei (di recente pubblicizzato dal film "il paziente inglese"). Notevoli gli affreschi che decorano il refettorio, dipinti nel 1502-1503 dal Sodoma.

La Grancia di Montisi - Pienza
La Grancia di Montisi - Crete senesi

Le crete senesi

Quello delle crete è un paesaggio lunare, una distesa di colline d'argilla tagliate da profondi "calanchi", che si estende dagli immediati dintorni a sud di Siena fino alla Val d'Orcia.

L'Abbazia di Monte Oliveto Maggiore (14 Km. da Montisi) sorge su un'altura a dominio delle crete, in mezzo a un bosco di cipressi, pini e quercie. Anche questo complesso monastico fu fondato da Bernardo Tolomei (nel 1313). Notevole il Chiostro con portico protetto da vetrate, interamente decorato con affreschi raffiguranti le storie di S.Benedetto, eseguiti da Luca Signorelli e dal Sodoma.

La Grancia di Montisi - S. Antimo

Montalcino e il Brunello - S. Antimo

La cittadina di Montalcino (27 Km. da Montisi) sorge alla sommità di un colle a dominio delle valli dell'Ombrone e dell'Asso, su una dorsale esterna alla Val d'Orcia. E' celebrata per la sua alta rocca capace di resistere nei secoli a molteplici assedi. E' anche famosa per le sue vigne, che producono il rinomato "Brunello".

Il capolavoro artistico della zona è l'isolata abbazia benedettina di S. Antimo (10 Km. da Montalcino), uno dei maggiori documenti romanici della regione, esaltata dall'integra bellezza della campagna circostante. Molto suggestiva all'imbrunire e di notte, quando viene accesa un'illuminazione che ne esalta straordinariamente la bellezza.

Montepulciano e Chiusi

Montepulciano sorge su un alto colle posto tra le valli dell'Orcia e della Chiana (18 Km. da Montisi). Contornato da un paesaggio più dolce rispetto alle campagne dell'Orcia e delle crete e ordinatamente coltivato, possiede molti gioielli monumentali eretti, soprattutto nel XVI secolo, con il contributo di architetti quali Antonio da Sangallo, Baldassarre Peruzzi e il Vignola. Notevole, tra l'altro, la Chiesa di S. Biagio, che sorge isolata più in basso rispetto al Borgo e rappresenta un eccezionale esempio di architettura toscana cinquecentesca.Montepulciano è rinomata anche per il suo "Vino Nobile".

Da Montepulciano - passando per Chianciano Terme - si giunge, dopo 22 Km., a Chiusi, che ha antichissime origini. La cittadina raggiunse il massimo splendore dal VII al V secolo a.C., in particolare sotto il leggendario Re Porsenna. Interessante da visitare per i suoi musei, ricchi di reperti etruschi.

Da vedere anche la vicina Cetona, borgo di origine etrusca posto sulle propaggini del monte omonimo, con museo di reperti preistorici.

La Grancia di Montisi - Montepulciano

Ristoranti e Trattorie

La cucina offerta dalla maggior parte dei ristoranti e trattorìe della zona è semplice, sana e schietta, di origine contadina: è quindi generalmente gustosa e consigliabile.

Vengono per lo più proposti antipasti con crostini di milza e affettati misti, primi con "pici" (spaghetti irregolari fatti a mano solo con acqua e farina), pappardelle (pasta larga fatta in casa), ravioli ripieni e ribollita(minestra di pane e verdura), arrosti misti come secondi, contorni vari, sformati di verdure e i soliti italici dolci, tra i quali primeggiano i toscani "cantucci" da inzuppare nel vinsanto.

In tutti i Ristoranti si raccomanda di prenotare con un certo anticipo, soprattutto durante i fine settimana.

Eventi a Montisi

Concerti della Piccola Accademia di clavicembalo

La Grancia di Montisi - Concerti

Nel 2007 è stata fondata la “Piccola Accademia di Montisi” con lo scopo di fornire un centro di ispirazione per musicisti di tutto il mondo interessati al clavicembalo.

All’inizio dell’estate il borgo di Montisi si vivacizza per la presenza di valenti insegnanti e studenti clavicembalisti provenienti da più di 30 paesi del mondo ed è possibile assistere a concerti e recitals di notevole livello.

La Giostra di Simone

E’ una gara tra le quattro contrade di Montisi che si tiene ogni anno intorno al 5 agosto, festa della Madonna delle Nevi, patrona di Montisi.

La Giostra rievoca un fatto d’armi realmente accaduto verso la fine del XIII secolo, quando gli abitanti del borgo si scontrarono con Simone Cacciaconti e i suoi armati.

Apre la manifestazione un corteo storico composto da figuranti in costume che parte proprio dall’interno della Grancia per sfilare fino al campo dove si svolge la gara. Qui i cavalieri che rappresentano le contrade gareggiano a cavallo armati di lancia cercando di ottenere, con corsa a pieno galoppo, il massimo dei punti contro un bersaglio raffigurante l’effigie di Simone.

La Giostra di Simone - Montisi
La Giostra di Simone - Montisi

La vendemmia

La Grancia di Montisi - La vendemmia

Durante il mese di settembre, quando le uve sono arrivate alla giusta maturazione, viene svolto il lavoro di raccolta. Nelle campagne intorno a Montisi le vigne sono poche poiché la produzione largamente prevalente è quella dell’olio, ma forniscono un prodotto di qualità.

L’uva raccolta a mano, che nel vigneto della Grancia proviene da vitigni di Sangiovese, Canaiolo, Merlot, Trebbiano e Malvasia, viene portata alla cantina dove saranno svolte le tradizionali e accurate operazioni per la produzione e l’invecchiamento di vini Doc.

La raccolta delle olive e la festa del primo olio

Verso la metà di ottobre inizia la raccolta delle olive destinate a produrre un olio di rinomata qualità.
Le olive vengono raccolte sulla pianta (a mano o con piccole macchine elettriche) e molite entro uno-due giorni presso il locale frantoio.

Questo importante momento per l’economia del paese viene festeggiato nei primi giorni di novembre con una vivace manifestazione denominata “il primo olio ed altro ancora” che prevede la sistemazione, lungo la strada principale del borgo, di stands e mostre, nonché visite guidate, degustazioni e pranzi tipici a base di olio nuovo nei ristoranti e nelle contrade.

Degustazioni di olio e di vini, condotte da esperti sommelliers, vengono effettuate nella “sala delle carrozze" della Grancia.

La raccolta delle olive - Montisi
Primo olio - Montisi

Rappresentazioni al Teatrino ottocentesco della Grancia

Nel 2005 si sono conclusi i lavori di restauro del Teatro ottocentesco della Grancia, uno dei più piccoli teatri del mondo poiché contiene 68 posti a sedere su uno spazio di circa 60 mq.

Durante tutto l’anno una piccola compagnia teatrale di Montisi ed altre provenienti da paesi limitrofi eseguono rappresentazioni teatrali.

Interessante da visitare per la cura e la raffinatezza con cui sono stati effettuati i restauri, nel rispetto della conformazione originaria del teatro.

La Grancia di Montisi-Teatro
La Grancia di Montisi-Teatro
La Grancia di Montisi-Teatro

 

Borgo La Grancia

Contattaci

Borgo la Grancia - Via Umberto I, 8 Montisi (Siena) Italy +39 335 5404145